Preparativi al recesso del Regno Unito - No deal scenario

 

Governo

La Presidenza del Consiglio ha pubblicato un documento approfondito contenente le informazioni necessarie sulle conseguenze e sui preparativi allo scenario di una Brexit senza accordo di recesso (no-deal).

Il documento prende in considerazione settore per settore tutte le conseguenze di cui è necessario tenere conto per prepararsi al meglio allo scenario di “no-deal”.

http://www.governo.it/articolo/informazioni-sulle-conseguenze-e-sui-preparativi-alluscita-del-regno-unito-dallue/10954

Agenzia delle dogane

L’Agenzia delle dogane ha attivato nelle scorse settimane un servizio di informazione focalizzato sulle ricadute della “Brexit” sulle attività doganali:

https://www.adm.gov.it/portale/infobrexit

Nel portale è indicato anche l'indirizzo email al quale inviare richieste di chiarimento o i quesiti specifici: adm.infobrexit@adm.gov.it

Commissione europea

Nelle ultime settimane la Commissione ha più volte sollecitato cittadini, imprese e Stati membri a prepararsi a tutti gli scenari possibili – compreso quello di un non accordo - valutandone integralmente i rischi collegati e pianificandone la risposta al fine di attutirli.

In questo senso, l’Esecutivo comunitario ha pubblicato una prima comunicazione a luglio 2018 e altre due a novembre e a dicembre. Inoltre, l’Esecutivo ha pubblicato nel corso dell'ultimo anno una serie di avvisi ai portatori di interessi (notice to stakeholders), che illustrano le implicazioni giuridiche e pratiche e la normativa applicabile in caso di uscita del Regno Unito dall’UE senza un accordo. Ad oggi, gli avvisi pubblicati sono un'ottantina, e riguardano tutti i settori: dalla salute e sicurezza alimentare, fino ai trasporti, passando per i servizi finanziari, l’ambiente e il mercato interno.

Queste comunicazioni tecniche sono consultabili sul sito web della Commissione al seguente link:

https://ec.europa.eu/info/brexit/brexit-preparedness/preparedness-notices_en

Inonltre, nella comunicazione di dicembre la Commissione ha presentato un pacchetto di misure legislative volte a tutelare alcuni settori maggiormente sensibili ad un eventuale no deal. Nello specifico riguardo:

  • Diritti dei cittadini;
  • Servizi finanziari;
  • Trasporto aereo;
  • Trasporto di merci su strada;
  • Politica climatica;
  • Dogane.

Guida doganale della Commissione europea

In particolare sul tema della dogane la Commissione ha inoltre pubblicato una Guida doganale finalizzata ad aiutare le imprese nell’eventualità di un mancato accordo di recesso, consultabile al sito:

https://ec.europa.eu/taxation_customs/sites/taxation/files/leaflet-brexit-customs-guide-for-businesses_it.pdf

In tale ambito la Commissione ha adottato una decisone volta a sospendere temporaneamente per il Regno Unito l'assegnazione di quote di emissioni a titolo gratuito, la vendita all'asta e lo scambio di crediti internazionali a decorrere dal 1º gennaio 2019. Inoltre la Commissione ha adottato misure tecniche finalizzate a garantire il corretto funzionamento del sistema dello scambio delle quote di emissioni di CO2 all'interno dell'UE.

Condividi

Commenti

Nessun commento.

Aggiungi un nuovo commento

Login o Registrati per aggiungere un commento.